Home » Chi siamo

Chi siamo

Aria Sottile Mountain Spirit

Aria Sottile Mountain Spirit - www.ariasottiletonale.com

 

Aria Sottile è nato alla fine del 2008, da tutti sconsigliato, a causa del periodo non troppo favorevole per iniziare nuove attività.

 

Tuttavia abbiamo deciso di provare perchè nella vita, come in montagna si sà, le imprese costano sempre fatica ed anche un po' di rischio per quanto tu sia esperto ed attento.

 

Il nome come tanti di voi sapranno è tratto dal famoso libro di John Krakauer sulle sfortunate spedizioni del maggio 1996 all'Everest dove persero la vita nove persone tra le quali due delle migliori guide.Il libro provocatoriamente  esamina le motivazioni che portano alle "ascensioni per tutti".

 

Da noi troverete alcune tra le migliori marche nel campo della montagna.

 

Troverete persone che vivono in montagna, ma che soprattutto, vivono la montagna.

Venite a visitarci perchè la curiosità è la vitamina della vita...

 

 

 - www.ariasottiletonale.com

 Searching a new way, lo spirito Montura. Esplorazione, Avventura, Viaggio: l'uomo da sempre ricerca, dentro e fuori di sé, nuovi spazi, nuovi linguaggi, nuovi modi di vivere e di vedere il mondo. È la dimensione dell'essere Montura, una nuova via da liberare, una traccia da solcare, un cammino da seguire, una visione da realizzare.

Montura è per chi ha mete e obiettivi, ma cerca anche uno stile per raggiungerli. Ciascun capo Montura nasce sul campo, in montagna e in parete, è tessuto con l'azione e l’esperienza di alpinisti, atleti e addetti alla sicurezza. Una cucitura, una tasca, la ricerca dei materiali, ogni dettaglio è parte organica e armoniosa di un insieme funzionale, pratico ed ergonomico.

 

Per questo Montura partecipa direttamente ai progetti di atleti impegnati in differenti discipline, dallo sci alpinismo all’arrampicata, runner o alpinisti d’alta quota: compagni d'avventura, alleati d'imprese. In questo modo riconosce le esigenze e interpreta i sogni degli uomini che vivono la montagna. Grazie ai loro sguardi diversi esplora territori vergini e focalizza idee.

 

Quelle che trovano spazio anche in Montura Editing: laboratorio d'incontro e d'espressione, per sperimentare e raccontare in modo diverso emozioni e visioni della realtà. Alla ricerca di nuove strade, naturalmente.

 

 - www.ariasottiletonale.com

Salewa è un'azienda italiana che si occupa di attrezzature ed abbigliamento per la montagna. La sua sede in Italia è a Bolzano.

L'azienda fu fondata in un cortile di Monaco l’8 luglio 1935 da Josef Liebhart e altri amici, esperti di sellai e tappezzieri.

Il nome deriva dalle iniziali di “Sattler” (in italiano sellaio), “Leder” (ovvero cuoio) e “Waren” (in generale, articoli), che composti formano la parola SaLeWa.

Durante la seconda guerra mondiale, l’azienda produce alcuni articoli in pelle e tessuto, oltre che ai primi zaini con lo schienale rinforzato in tubi d’acciaio e bastoncini da sci di tipo telescopici in legno di nocciolo e successivamente in lega leggera.

Nel dopoguerra, le autorità americane, danno ordine all'azienda di produrre un migliaio di materassi, nell’ambito di un programma di assistenza ai profughi.

A seguito di alcune spedizioni sponsorizzate dall'azienda (tra cui quella sulla Cordillera Blanca nelle Ande), entrano a far parte della gamma di prodotti anche ramponi, piccozze, funi per alpinismo e attrezzature da ghiaccio.

Nel 1978 l'azienda inizia a produrre anche capi d'abbigliamento funzionale in tessuto pile, e nel 1979 viene creato il logo che rappresenta un'aquila.

Nel 1982 nasce SALEWA in Austria, e successivamente si creeranno reti di distribuzione in tutta Europa, negli Stati Uniti, in Giappone e in Nuova Zelanda.

Nel 1990 l’importatore bolzanino Heiner Oberrauch, appartenente al gruppo Oberalp, assume la guida del marchio SALEWA, portandolo al vero e proprio successo. Fu così che l'azienda aprì filiali nei 6 principali mercati europei: Germania, Austria, Svizzera, Italia, Francia e Spagna.

Nel 2011 apre a Bolzano la nuova avveniristica sede dell'azienda, progettata dagli architetti milanesi Cino Zucchi e Park Associati.[2]

Nel 2014 avviene il rilancio globale del brand. Un nuovo logo e una nuova identità aziendale vengono introdotti. SALEWA è ora presente su 30 paesi e rifornendo 2.500 negozi in tutto il mondo.

Nel marzo 2015 lancia il nuovo logo con un nuovo design per i consumatori con la collezione estiva 2015.

 - www.ariasottiletonale.com

 

Nel 1950 l'azienda Humanic dà inizio alla produzione di scarponi da sci.  15 anni dopo vengono lanciati sul mercato i primi scarponi con leve di chiusura.  Nel 1973 Franz Klammer vince la discesa libera del Planai, a Schladming, con l’attrezzatura Dynafit, e tre anni dopo la discesa libera olimpica a Innsbruck.  Con un'impressionante serie di successi, gli atleti Dynafit si aggiudicano per otto volte la Coppa del Mondo di discesa libera.  1974/75 – 1982/83.

Nel 1980 Leonhard Stock vince le Olimpiadi.  Dynafit ottiene l’autorizzazione per l’utilizzo dello stemma austriaco, e un anno dopo il modello di successo Dynafit “Worldcup Competition” è il primo scarpone al mondo ad essere insignito del marchio di controllo dorato dell’IAS.

First Ad Dynafit

Nel 1983 Dynafit presenta “Tourlite”, uno scarpone da sci assolutamente rivoluzionario, che si rivela il più leggero al mondo. Appena due anni dopo, Dynafit lancia la collezione CDE (ad accesso posteriore), all’epoca la prima e unica linea di scarponi da scialpinismo con Gore-Tex Thermo Dry presente sul mercato.

Negli anni successivi Dynafit presenta una serie di prodotti che si riveleranno pietre miliari della storia dello scialpinismo. Iniziano gli anni '90, e Dynafit presenta la combinazione scarpone-attacco "Tourlite Tech". L'attacco da scialpinismo utilizzato, il più leggero al mondo, è di gran lunga più leggero di tutti gli altri attacchi presenti sul mercato. Nel 2006 Dynafit crea l'attacco TLT Vertical, seguito dall'attacco da freeride "Beast" nel 2013 e dallo sci Cho Oyu - lo sci perfetto per tutte le condizioni, dalle Alpi all'Himalaya.

 La sede di Ober Alp a Bolzano

Nel 1991 Dynafit viene acquistata dalla Raichle Sport Holding AG di Kreuzlingen, Svizzera. Cinque anni dopo, Dynafit torna in Austria. Il primo gennaio 1996 viene costituita Dynafit GesmbH, con sede a Molln, in Austria. Nel 1998 cessa la produzione di scarponi da sci, e tre anni dopo Dynafit passa alla Salzer Holding GmbH,  società controllante del gruppo Salzer-Ueberreuter-Economos. Si tratta di una ditta a gestione familiare attiva da lungo tempo nel settore della stampa, dell’editoria, della carta e, a partire dagli anni Settanta, anche nella lavorazione di materie plastiche.

Nel 2002 la denominazione sociale Dynafit Skischuh GmbH viene modificata in Dynafit Sports GmbH. Dynafit assume la distribuzione a livello mondiale degli zaini con sistema Airbag ABS antivalanga. Febbraio 2003 - il Gruppo Salewa, che appartiene al Gruppo Oberalp dal 1990, acquisisce Dynafit, che diviene così parte dell'azienda a conduzione familiare di Bolzano. La centrale dell'azienda resta però a Monaco.